Una TIN aperta H24

La Divisione di Terapia Intensiva Neonatale, è coordinata dal Direttore Dott.ssa Luisa Pieragostini

La Divisione, in atto, è suddivisa in una stanza di Terapia Intensiva, una di Terapia Inter-media e una di isolamento. Ogni posto letto è attrez- zato con una moderna incubatrice, che assicura al neo- nato una temperatura costante e lo isola dall’ambiente, con monitor che controllano continuamente la frequen-za cardiaca, respiratoria e la saturazione di ossigeno e con pompe di infusione. Qualora fosse necessario il neonato verrà collegato ad un ventilatore neonatale che permette diverse modalità di assistenza respiratoria.

Strumenti diagnostici, quali l’ecografo o l’apparecchio per eseguire radiografie, sono sempre presenti in reparto e vengono utilizzati all’occorrenza.

Nei reparti di Terapia Intensiva il rischio di contrarre infezioni è molto alto, per questo motivo dobbiamo adottare misure di prevenzione adeguate e abbiamo bisogno della vostra piena collaborazione.

Prima dell’ingresso in reparto i genitori devono lavarsi accuratamente le mani dopo aver tolto orologi, anelli ed eventuali braccialetti, indossare il camice che viene fornito dal nostro personale ed anche mascherine in caso di raffreddore, lo stesso camice va poi riposto in una busta con scritto il cogno- me del bambino nell’apposito armadietto.

Il bambino trae grande beneficio della vicinanza dei genitori, purché vengano adottate le necessarie precauzioni.

 

LA MARSUPIOTERAPIA

La “Marsupioterapia” è la prima esperienza “in braccio” al genitore, si ristabilisce così il legame mamma bambino che spesso è stato interrotto bruscamente e precocemente.

Il metodo marsupio consiste nel tenere il proprio bambino nudo a contatto “pelle a pelle”, si offre così al piccolo calore, affetto, stabilità e conforto. Lui sentirà vicino il suo genitore e comincerà a conoscerlo e a riconoscerlo, dall’altra parte il genitore inizierà a prendere confidenza con il proprio bambino, imparerà a coccolarlo e a relazionare con lui.

MODALITÀ:

 · La marsupio terapia deve durare almeno  un’ora al giorno e una volta iniziata non deve essere interrotta, altrimenti sarebbe controproducente per il piccolo.

· Il bambino va posto in posizione verticale sul  petto della mamma; si consiglia un abbigliamento  comodo che si apra sul davanti.

· Durante la marsupio terapia le mani del genitore devono dare sostegno alla testa ed al tronco del   piccolo, la testa va mantenuta dritta, gli arti inferiori e superiori raccolti con le spalle e le anche chiuse.

 Il genitore imparerà gradualmente ad usare in modo appropriato le proprie mani per stabilizzare bene il capo e il tronco del neonato. Nel reparto è possibile  praticare la marsupioterapia non appena le condizioni  cliniche del piccolo lo permettano.